Come calcolare il giorno di pausa

Molto spesso ci viene chiesto quale sia la durata esatta del giorno di pausa. Vi rispondiamo avvalendoci di un esempio.

Esempio 1

Supponiamo che Tu decida di fare le flessioni del primo giorno del ciclo il lunedì. I giorni
successivi saranno organizzati nel modo seguente:

  • Martedì è il Tuo giorno di pausa. Il martedì non farai flessioni.
  • Il giorno in cui tornerai ad esercitarti è il mercoledì.

Esempio 2

Supponiamo che il ciclo si concluda di venerdì. Essendo previsti due giorni di pausa, aspetterai il
lunedì per fare il test.

Ricordati che si tratta soltanto di esempi

Il loro obiettivo è quello di indicarti la forma di allenamento più adatta alla maggioranza delle persone. Se ritieni di dover fare le flessioni ogni giorno, leggi la risposta alla domanda: Le mie pause devono davvero durare almeno un giorno?

Se invece senti che un giorno di riposo non è sufficiente e che i muscoli sono ancora doloranti e stanchi, concediti una pausa più lunga. Una buona rigenerazione garantisce risultati migliori rispetto ad uno sforzo eccessivo.

ADVERTISEMENT